Connessione al server non riuscitaCannot select database. Error selecting data from keywords table.
Query: select * from keywords_villariccimontepulciano where pagina='chiese' and lingua='it'
Home Vivi una vacanza piena di natura, cultura e sana gastronomia toscana...

Villa Ricci Montepulciano - Residenza d'Epoca

Chiese e Santuari
> Itinerari  > Le Terme  > Cultura & Arte  > Ristoranti  > Enogastronomia  > Altro  > Back  
>> SANTUARIO MADONNA DEL BUON VIAGGIO PRESSO IL TEMPIO DI S. BIAGIO
Via di S. Biagio - tel. 0578 716327
Dall'incrocio delle strade verso Pienza e verso Chianciano Terme, imbocchiamo un viale fiancheggiato da cipressi che conduce al tempio di S. Biagio. Il tempio esiste per la volontà del popolo in seguito ad un evento miracoloso, riguardante un'immagine trecentesca della Vergine col Bambino, avvenuto nel 1518. Il 15 settembre dello stesso anno fu posta la prima pietra della fabbrica: i lavori, diretti da Antonio da Sangallo il Vecchio, si protrassero fino al 1580. Nel 1739 il tempio fu consacrato dal Vescovo di Montepulciano e nel 1963 l'immagine miracolosa è stata proclamata "Madonna del Buon Viaggio". Le feste religiose principali cadono il 3 febbraio per il martirio di S. Biagio e la prima domenica di settembre, durante la quale si invoca la Madonna del Buon Viaggio.
TOP

>> SANTUARIO MADONNA DELLE TRE AVE NELLA CHIESA DEL GESU'
Dall'incrocio delle strade verso Pienza e verso Chianciano Terme, imbocchiamo un viale fiancheggiato da cipressi che conduce al tempio di S. Biagio. Il tempio esiste per la volontà del popolo in seguito ad un evento miracoloso, riguardante un'immagine trecentesca della Vergine col Bambino, avvenuto nel 1518. Il 15 settembre dello stesso anno fu posta la prima pietra della fabbrica: i lavori, diretti da Antonio da Sangallo il Vecchio, si protrassero fino al 1580. Nel 1739 il tempio fu consacrato dal Vescovo di Montepulciano e nel 1963 l'immagine miracolosa è stata proclamata "Madonna del Buon Viaggio". Le feste religiose principali cadono il 3 febbraio per il martirio di S. Biagio e la prima domenica di settembre, durante la quale si invoca la Madonna del Buon Viaggio.
TOP

>> SANTUARIO DI S. AGNESE
Piazza S. Agnese, tel. 0578 757205
Il santuario della Santa Poliziana si trova in uno spiazzo prospiciente i bastioni cinquecenteschi della Porta al Prato, che si apre nella parte bassa del centro storico. Sorge su di un poggio fuori le mura cittadine e fu fondato da Santa Agnese Segni (1268-1317), monaca domenicana, nel 1306. Il colle scelto dalla Santa per edificare la sua chiesa era adibito a case di piacere e S. Agnese lo riscattò per 1200 lire: il colle quindi da luogo di peccato divenne luogo di preghiera. La primitiva chiesa fu ampliata nel 1311 e prese il nome di S. Maria Novella, ma subito dopo la morte della santa, i devoti iniziarono a chiamarla chiesa di S. Agnese; sul finire del XVII secolo il tempio fu sottoposto a radicali ristrutturazioni. La festa liturgica di sant'Agnese cade il 20 di aprile, ma ogni anno, a partire da questa data, nel santuario agnesiano si susseguono nove giorni di intensa preghiera che culminano con il 1° di maggio, festa popolare della santa.
TOP

>> SANTUARIO DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE
Piazzale delle Grazie
Sorge a circa un km dalle antiche mura cittadine, in direzione di Torrita e Sinalunga. Il santuario, che risale alla seconda metà del 1500, fu costruito in sostituzione di una cappella sorta nel luogo dove avvenne un fatto prodigioso: vi si venera, infatti, un'immagine affrescata trecentesca di Maria con il Bambino, incoronata nel 1741 dal Capitolo Vaticano. L'immagine è considerata miracolosa perché nel 1514 fu colpita da un giovane con alcune coltellate; da essa sgorgò sangue vivo, le cui tracce sono ancora visibili. L'iracondo fu processato e condannato a morte. Una prima piccola chiesa venne eretta subito dopo l'evento miracoloso; i padri carmelitani, chiamati nel 1561, costruirono invece l'attuale chiesa e la officiarono fino al 1775 allorquando divenne sede parrocchiale. All'interno della chiesa sono anche presenti un crocifisso ligneo del 1400 ed un rarissimo organo rinascimentale a canne di cipresso e tele del Betti, del Barbiani, del Nasini e del Ferretti. La festa religiosa principale cade la terza domenica di settembre, durante la quale si celebra la dedicazione a consacrazione del Santuario alla Madonna.
TOP

>> SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA QUERCE
Località Madonna della Querce
Dal santuario di S. Agnese, sulla destra percorriamo una strada sinuosa verso Acquaviva, che dopo circa 3 km ci conduce al Santuario della Madonna della Querce. Le origini del santuario risalgono ad eventi miracolosi collegati al culto di un'immagine mariana. Nel giugno del 1690 un uomo, passando per la boscaglia della località, fu sbalzato da un cavallo. Ritenendo che il luogo fosse infestato da demoni, mise in un incavo di una querce un'immagine di terracotta della Madonna. In seguito, intorno ad essa accaddero numerosi miracoli di guarigioni. Nel luogo divenuto meta di molti fedeli, i padri gesuiti fecero edificare una piccola chiesa, consacrata nel 1699. Nel secolo successivo, intorno alla piccolissima chiesa fu edificato un edificio più grande. Dopo l'allontanamento dei gesuiti da Montepulciano nel 1775 la chiesa passò al capitolo che la faceva officiare da un canonico delegato. Attualmente il santuario non è regolarmente officiato. La festa religiosa principale cade nella domenica della SS. Trinità ed è curata dalla parrocchia di S. Agnese.
TOP

>> CHIESA DI S.AGOSTINO
Dove la via si allarga nella Piazza Manin, sopra una breve scalinata si eleva la preziosa facciata della chiesa di Sant'Agostino dovuta al Michelozzo, opera di gusto rinascimentale con moduli del tardo gotico fiorentino. La facciata è spartita da pilastri scanalati sopra i quali, nel secondo livello, si aprono nicchie ogivali per statue. Il bellissimo portale festonato raccoglie nella lunetta un rilievo in terracotta di Michelozzo rappresentante la Madonna ed i Santi Giovanni Battista e Agostino. La parte superiore, pienamente rinascimentale, reca un elaborato rosone e sopra, entro il grande timpano, è collocato una stemma clipeato. L'interno, ad una sola navata, fu rimaneggiato nel 1784-1791 sopprimendo i bracci laterali della crociera ed accorciando l'abside.
TOP

>> IL DUOMO
Il Duomo, sorto sul luogo dell'antica Pieve di Santa Maria, fu eretto fra il 1592 e il 1630 su disegno di Ippolito Scalza e restaurato nel 1988. La facciata di muro grezzo non è mai stata completata, si eleva sopra una gradinata e presenta tre portali e tre finestre. All'angolo sinistro avanza il campanile dell'antica Pieve, opera incompiuta della seconda metà del 1400; si osservino i fianchi, belli nella loro semplicità. L'interno, di linee armoniose, è a croce latina divisa da pilastri in tre navate. La navata centrale, con volta a botte è definita da alti pilastri che inquadrano gli archi di collegamento con le navate laterali.
TOP


Villa Ricci di Solini Mirko | Via del Buonviaggio,29 - 53045 - Montepulciano (SI)
Tel. +39 0574 680806 | Cel. +39 329 6381069 / 328 2920108 (for english) | E.mail: info@villariccimontepulciano.it